Mancati pagamenti

Durante le operazioni di pagamento si può incorrere in alcuni inconvenienti che alterano la normale procedura di esazione.

  • Se il problema si verificasse in una porta gestita dall’esattore, egli saprà indicare la miglior soluzione.
  • Se, invece, il problema si presentasse in una porta automatica o Telepass, si raccomanda di non scendere dal veicolo e di non retrocedere dalla pista, ma di premere il pulsante “richiesta di intervento”, comunicando con il personale preposto tramite interfono e fornendo le informazioni riportate sullo scontrino emesso dall’apposita bocchetta.

Nello specifico, l’indicazione “Entrata: Non Rilevata” indica che non è stato presentato il biglietto di entrata: in questo caso, il pedaggio viene calcolato per legge (Art. 176/16 C.d.S.) dal casello più lontano.

Il Cliente ha, però, la facoltà di esibire prova che attesti il reale casello di ingresso. Autovia Padana S.p.A. potrà accettare un’autocertificazione del Cliente (ai sensi del DPR 445/2000) del casello di ingresso ed effettuare successivi controlli sulla veridicità di quanto dichiarato. Il modulo per l’autocertificazione è disponibile presso i Punto Blu della Società.

Modalità di pagamento

L’importo, senza alcuna maggiorazione, dovrà essere pagato entro 15 giorni dalla data di transito:

    • on-line, con Carta di credito, collegandosi all’indirizzo: https://www.autoviapadana.it/autovia-padana-paga-online/ (circuiti accettati: Visa, Mastercard, Diners, American Express).;
    • nei Centro Servizi – Punto Blu di Autovia Padana S.p.A., presso i caselli di Cremona e Brescia Centro, o delle Società convenzionate (Milano Serravalle – Milano Tangenziali S.p.A., SALT p.A. – Tronco Ligure Toscano, SALT p.A. – Tronco Autocisa, SATAP S.p.A. – Tronco A4 Torino-Milano, SATAP S.p.A. – Tronco A21 Torino-Alessandria-Piacenza, Società Autostrade Valdostane S.p.A., Autostrada dei Fiori S.p.A. – Tronco A10, Autostrada Torino-Ivrea-Valle d’Aosta S.p.A., Autostrada dei Fiori S.p.A. – Tronco A6, Società Italiana Traforo Autostradale Frejus S.p.A., Asti-Cuneo S.p.A., Società di progetto Autovia Padana S.p.A., Società di progetto BreBeMi S.p.A., Tangenziale Esterna S.p.A.);
    • in contanti presso le stazioni autostradali di Autovia Padana S.p.A. o delle Società convenzionate (vedi sopra);
    • a mezzo bonifico bancario sul c/c intestato ad: Autovia Padana S.p.A. presso Poste Italiane: IBAN IT44F0760111400001041023977 – BIC BPPIITRRXXX (trascrivendo nella causale la targa veicolo e il numero mancato pagamento indicati);
    • tramite conto corrente postale 001041023977 intestato a Società di Progetto Autovia Padana S.p.A. – Sede operativa Località San Felice – Cremona (trascrivendo nella causale del bollettino la targa veicolo e il numero mancato pagamento indicati).

Qualora il pagamento venisse effettuato oltre il 15° giorno, l’importo del pedaggio dovrà essere maggiorato degli oneri di accertamento pari ad € 2,58 per spese di riscossione (Art. 176/11 bis C.d.S.).

Il mancato versamento di quanto dovuto comporterà il recupero forzoso del credito, con l’aggravio delle relative spese suppletive.

Si ricorda nuovamente che in autostrada, e quindi anche nelle stazioni di esazione, è assolutamente vietato scendere dal veicolo (Art. 175/16 C.d.S.).

Nel caso di omesso pagamento di quanto indicato, gli atti relativi potranno essere trasmessi all’Ufficio Verbali della Sezione Polizia Stradale competente, per la conseguente contestazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176/11° e 21° comma del Codice della Strada, per l’accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale (che prevede il pagamento di una somma da € 87,00 a € 345,00 e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore).

Privacy

Ai sensi della Legge D.Lgs. n° 196/03 si informa che il mancato pagamento del pedaggio comporta il rilevamento dei dati del veicolo che saranno trattati, sia in forma cartacea che informatica, da soggetti appositamente incaricati al fine della gestione del recupero del relativo importo nei confronti del proprietario del veicolo stesso.

Il titolare dei dati è Autovia Padana S.p.A., Località San Felice – 26100 Cremona – Tel. 0372.4731.

Competono i diritti di cui all’Art. 13 della legge stessa, tra cui il diritto di accesso, informativa, conferma, comunicazione, rettifica, cancellazione, aggiornamento od opposizione

Per ulteriori informazioni

E-mail: rmpp.ap@autoviapadana.it
Tel.: (+39) 0372 473.572 – 214